Essere mamma per un momento

A parte l’utilizzo di una carrozzina, questa volta blu, non c’è nussun legame con l’azione di G-com per la Gazzetta. Il concept che muove questa azione è totalmente diverso.

Innanzitutto quest’ultima è molto più recente, di qualche settimana fa. La nazione è la Finlandia e l’agenzia è Taivas di Helsinki.

Delle carrozzine sono state abbandonata nel mezzo di 14 piazze finlandesi. Mossi da un’istintiva curiosità e preoccupazione molti si sono avvicinati. Richiamati dal pianto che proveniva dal passeggino, gli ignari passanti si sono trovati davanti non un bambino, ma un biglietto con un messaggio chiaro e incisivo: “Thank you for caring, we hope there more people like you. Be a mom for a moment” (Grazie per esserti preoccupata, noi speriamo che ci sia molta gente come te. Essere mamma per un momento)

L’UNICEF attraverso questa operazione ha voluto sensibilizzare la popolazione su una grave problematica che affligge il paese. Infatti la Finlandia è tra le nazioni con un più alto tasso di bambini orfani.

Non si può restare indifferenti e passivi difronte ad un’azione del genere. Grande il coinvolgimento e la reazione dei presenti.

Credo che chiunque abbia letto quel messaggio si sia fermato un istante a riflettere. Riuscire a perturbare è l’intento di ogni messaggio comunicaticativo, L’UNICEF con questa azione ha indubbiamente smosso il cuore e la mente di molti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: