GLOBAL WARMING: immaginate sia la vostra, di casa…

29 aprile 2009

Molti video vengono condivisi sulle nostre pagine di Facebook.

Ma, quello che ho visto stasera ha qualcosa di speciale. Mi ha subito conquistata e ho deciso di postarlo.

Inutili le spiegazioni. Guardate il video e ditemi cosa ne pensate.

Per maggiori informazioni: Sale del Mondo

Grazie a Rossana per la condivisione. ūüėČ


Wonderbra questa volta colpisce davvero

29 aprile 2009

Wonderbra √®¬†il noto marchio di reggiseni che sostengono¬†ed esaltano il decolt√®. Grazie al loro sistema push-up sono conosciuti come i “reggiseni delle meraviglie”, ¬†inutile spiegare il perch√®. ūüėČ

Molte volte il brand è ricorso al non convenzionale per promuovere e far conoscere i benefici del proprio prodotto. Sicuramente ogni volta è riuscita a colpire e a sorprendere il consumatore.

Forse, alcune realizzazioni non sono di immediata comprensione, ma è proprio stuzzicando la riflessione che il brand riesce a  stimolare il ricordo.

Prima di¬†mostrarvi l’ultima¬†azione della Wonderbra, ve ne¬†ricordo alcune del passato del tutto¬†meritevoli.

Una rivista:

wonderbra

Billboard:

wonderbra3d

Fermata del bus:

wonderbra_bus

Fermata della Metropolitana, linea di sicurezza:

wonderbrasafetyline1

Con l’ultima operazione Wonderbra sbarca¬†sulla rete con un virale.

Il video “Chi ha colpito questi due ragazzi?” √® stato caricato¬†su youtube¬†tre giorni fa, eccolo:

Per scoprire il mistero basta visitare il nuovo sito .

L’obiettivo dell’operazione √® pubblicizzare¬†la promozione “Fai colpo due volte” e il concorso Miss Wonderbra Button.

Rimanendo in tema di intimo e di virali, è  impossibile non mostrarvi quelli ideati dalla Lovable.

A supporto della campagna pubblicitaria dal claim ‚ÄúAdorabile/Desiderabile/Lovable‚ÄĚ , Lovable ha lanciato online¬†il progetto lovableandyou.it. Il¬†video contest prevedeva la realizzazione da parte degli utenti di un video in cui spiegassero quando si sentono desiderabili e cosa per loro √® adorabile. Per la stessa campagna sono stati diffusi in rete¬†questi due video.

Buona visione:

Gennaio 2009

Febbraio 2009, festa di San Valentino.


Magari fosse cos√¨ semplice…

29 aprile 2009

Di business card originali e simpatiche ultimamente se ne vedono di tutti i tipi.

Questa volta √® la¬†Leo Burnett di Dubai¬†a idearne una davvero molto divertente. Per promuovere¬†un programma di formazione personale del fitness trainer Zohra Mouhetta, ecco cosa ha realizzato l’agenzia:

immagine72

Direi che¬†il benefit del “prodotto” √® ben mostrato.

Fonte: Scaryideas


La Societ√† Internazionale per i Diritti Umani contro la lapidazione

29 aprile 2009

La lapidazione √®¬†una disumana¬†pena¬†di morte¬†ancora¬†diffusa in molti stati islamici come¬†Iran, Nigeria, Arabia Saudita, Sudan, Emirati Arabi Uniti, Pakistan, Afghanistan e Yemen. E’ una condanna inflitta anche per banali “crimini” come la prostituzione e l’adulterio.

La Leo Burnett di Francoforte per la Società Internazionale per i Diritti Umani (ISHR) ha realizzato questa campagna per dunuciare queste barbare esecuzioni.

Le pietre, arma usata per uccidere i condannati, in questa campagna diventano lo strumento¬†comunicativo. L’intento √® esprimere che ci sono molte ragioni contro la lapidazione quante sono le pietre che compongono¬†ogni muro.

immagine16

“La quantit√† di pietre usate per uccidere Zhaleg”: √® la traduzione del messaggio che compare sul manifesto.

Fonte: Osocio


Un nuovo appuntamento per T-Mobile

29 aprile 2009

Con il termine flash mob (dall’inglese flash – breve esperienza e mob – moltitudine) si indica un gruppo di persone che si riunisce all’improvviso in uno spazio pubblico, mette in pratica un’azione insolita generalmente per un breve periodo di tempo per poi successivamente disperdersi. Il raduno viene generalmente organizzato attraverso comunicazioni via internet o tramite telefoni cellulari. (Wikipedia)

Tra¬†i flash mobs pi√Ļ recenti e risciuti c’√® sicuramente quello organizzato¬†lo scorso 15 gennaio a Londra.¬†¬†Per il claim “Life’s for sharing” di T-Mobile, operatore di telefonia mobile, la¬†Saatchi e Saatchi ha realizzato questa azione dal¬†nome “Dance”.

Allo scoccare delle 11.00, nella Liverpool Street Station di Londra, gli altoparlanti della sala centrale diffondono una canzone. Improvvisamente una persona incomincia a ballare. All’ iniziale flashmobber solista se ne aggiungo altri fino a raggiungere 350 ballerini. Sotto gli occhi attoniti e divertiti dei presenti, la performance dura 3 minuti. Si conclude con la dileguazione dei partecipanti e uno spontaneo applauso da chi ha assistito allo spettacolo.

Lysa Hardy, responsabile del brand e della comunicazione¬†di T-Mobile, ha dichiarato: “” Dance”mostra che ci sono cose, spesso inaspettate, meravigliose, eccitanti che accadono e¬†che si desidera¬†condividere con¬†le persone care”.

La forza di questa modalit√† di comunicazione sta nel fatto che lo spettatore,¬†attraverso l’esperienza¬†diretta, entra in contatto con i valori del brand.

Adesso godetevi il video:

Da pochi giorni è stato   annunciato sia  tramite la rete, che attraverso dei volantini un nuovo appuntamento.

Su YouTube si è diffuso un video che invita tutti a presentarsi il 30 aprile, domani, fra le 18.00 e le 19.00 in Trafalgar Square.

Ecco il videoclip:

Ecco il volantino:

tmobile-trafalgar-square-flyer

Per ovvi motivi non potr√≤ essere presente ūüėõ

Peccato, ci sarà da divertirsi..

Sing-along in Trafalgar Square per T-Mobile

T-Mobile: il video ufficiale