Outdoor da record

9 settembre 2010

L’analgesico Saridon della Bayer fa effetto in 15 min e in 15 minuti esatti è stato realizzato questo billboard.

Una sfida da record avvenuta a Manila, nelle Filippine, per promuovere proprio la rapidà d’effetto del medicinale.

Agenzia: BBDO Guerrero / Vicino

Fonte: Water Melon Monkey

Annunci

Ikea: ingegno o furbizia?

9 settembre 2010

Ikea è indubbiamente un’aziende attenta alla comunicazione.

Settimane fa ha realizzato dei cartelloni  con pezzi di arredamento reali. Fin qui, direte, nulla di sorprendente.

L’ingegno di Ikea sta nella reazione avuta quando alcuni pezzi sono scomparsi. Prontamente sono apparse delle strisce adesive con scritto: “troppo impazienti?”, ” è ora che arrivi Ikea”.

Un dubbio, però, sorge spontaneo… saranno stati davvero dei vandali  a cui faceva comodo dell’arredamento gratuito o sarà stata un’abile mossa della stessa Ikea?

Fonte: Marketing Journal


SOS: Save our swarm

8 settembre 2010

Le installazioni con l’utilizzo di animali non sono certo una novità, ma è la prima volta che a “scendere  in campo” sono le api.

Con lo scopo di sensibilizzare sul grave  problema della progressiva scomparsa di questi indispensabili insetti, è stato realizzato in Inghilterra questo billboard vivente.

Per attirare il gigantesco sciame di api e riuscire a dar vita al messaggio “SOS: Save our swarm” sono stati utilizzati i feromoni delle api regine.

L’azione è stata sponsorizzata dalla Banrock Station , un’azienda produttrice di vino, che garantisce di donare una percentuale delle vendite delle tre edizioni speciali del loro vino alla Plan Bee per la difesa delle api.

Fonte: Osocio


Più fresco di così…

10 luglio 2009

A volte capita di osservare all’interno di alcuni ristoranti degli acquari con all’interno dei pesci. Lo scopo di tutto ciò è rassicurare i clienti sulla freschezza del prodotto.

Ma portare i pesci al di fuori di un ristorante e soprattutto inserirli all’interno di un pannello può solamente essere definito marketing non convezionale.

L’agenzia Publicis ha ideato e realizzato questo billboard vivente per testimoniare la qualità e la freschezza dei prodotti del Fish Franke, un ristorante di Francoforte specializzato in pesce .

Billboard Vivente di Fish Franke

Video

Questa campagna ricorda indubbiamente un’altra di qualche mese fa. In quella occasione in Brasile, per AquarioMania, i pesciolini furono inseriti in degli acquari alle fermate degli autobus.

Immagine3

Fonte:  Ibelieveinadv


La pioggia cambia ogni cosa…

1 luglio 2009

Campagna sulla sicurezza stradale decisamente dal forte impatto emotivo realizzata dalla Colenso BBDO di Auckland.

Durante il periodo pasquale, a Papakura distretto della Nuova Zelanda, accade che la pioggia sommata all’imprudenza degli automobilisti provoca un elevato aumento degli incidenti stradali. Al lato della carreggiata è stato istallato un billboard che dovrebbe servire da monito a tutti gli automobilisti che percorrono quella strada.

La particolarità sta nel fatto che il billboard raffigurante un bambino si “attiva” dopo un temporale e tramite un dispositivo viene rilasciato del liquido rosso a voler rappresentare ciò che può accadere se non si presta attenzione. Ad evidenziare l’operazione il messaggio sottostante l’immagine dice: “Rain changes everythings. Please drive to the conditions”.

billboardsangue1

billboardsangue2

Fonte: Viralmente


Un esempio di brand entertainment: Mc Donald’s

16 maggio 2009

Di fronte ad un consumatore sempre più consapevole, informato, deciso e soprattutto diffidente, la leva su cui il brand deve agire è il coinvolgimento emotivo. Sono le emozioni, è ciò che la marca trasmette a determinare le scelte d’acquisto. La promessa non deve essere più incentrata su un benefit funzionale-materiale, o almeno non solo. Quello che la marca deve offrire è l’ingresso nel suo mondo di valori.

Si parla sempre più di brand entertainment, un brand che attraverso il coinvolgimento e il divertimento stabilisce una relazione con il proprio consumatore basata sulla fiducia e l’ascolto. Il consumatore passa dall’essere un soggetto passivo all’essere parte attiva. Diventa protagonista interagendo e agendo in prima persona.

Intrattenere e divertire, quindi, risultano essere dei requisiti essenziali per la creazione di un’esperienza olistica nel mondo della marca. Un’esperienza che rimanga impressa nella memoria e riemerga inconsciamente durante il processo decisionale. La costruzione di momenti piacevoli da vivere insieme al brand evita che quest’ultimo venga vissuto come un elemento di disturbo o di interruzione.

Un esempio eccellente ci proviene dal leader dei ristoranti fast food: Mc Donald’s.

Piccadilly Circus è tra le piazze più celebri di Londra. Conosciuta particolarmente per i display luminosi e le insegne al neon, è un luogo di ritrovo che conta un flusso di un milione di londinesi e turisti la settimana.

Qualche giorno fa, per la catena di cibi veloci più famosa al mondo, la Leo Burnett ha  ideato  una nuova campagna e tra i vari display è comparso un maxi-schermo che invita i passanti ad interagire con le immagini che si susseguono sullo schermo.

Non finisce qui. All’offline il re degli hamburger unisce l’online e la condivisione. E’ possibile infatti caricare le stravaganti foto su Flickr, diventare fan di McDonald’s Piccadilly Circus su Facebook e visitare il sito.

Mc Donald’s questa volta davvero i’m lovin’ it. 🙂


Garnier ti protegge dal sole

12 maggio 2009

Torno a parlare di prodotti solari e dal direct marketing per Sundown Solar Protection passiamo ad un billboard realizzato per la linea di protezione solare di Garnier.

A Mumbai, la Publicis ha ideato questo billboard “bifunzionale”. La particolare posizione del billboard, elemento creativo, comunica il benefit del prodotto: protezione dai raggi solari 24 ore su 24.

10941

Fonte: Scaryideas