Tipp-Ex: un cacciatore “interagisce” con un orso

8 settembre 2010

L’interattività è la chiave del successo. Il coinvolgimento e la partecipazione sono quel quid in più che fa la differenza.

A conferma di ciò basta vedere la grande diffusione ed i feedback positivi che sta avendo in rete la nuova campagna della Tipp-Ex (azienda tedesca leader nella produzione di correttori).

Quello che può sembrare il video di una noisosa e alquanto banale storiella del solito cacciatore in un bosco e del pericoloso orso bruno che si avvicina alla sua tenda, si trasforma ben presto in un divertente video interattivo.

Ad un certo punto della storia, infatti, allo spettatore si offre la possibilità di decidere le sorti dell’orso: il cacciatore sparerà o no?

Entrambi le scelte portano ad un inaspettato risultato: il cacciatore prende il correttore Tipp-Ex dal banner vicino e cancella dal titolo la parola “shoots” lasciando uno spazio bianco.

Il cacciatore, dopo aver “corretto” e cancellato dal titolo “shoots”, invita ad inserire una nuova parola riscrivendo il finale.

Sono tantissimi le alternative, è davvero spassoso stare lì a scovarle tutte 😉

Buon divertimento!

Agenzia: Buzzman

Fonte: I believe in advertising


Durex Academy, studiare è un vero piacere

20 ottobre 2009

Concetti come co-creazione del valore, partecipazione, interazione, esperienza di consumo, dialogo sono ormai principi che il brand moderno deve far propri se vuole avere spazio nella società attuale.

La marca deve saper sfruttare le capacità, le conoscenze o per meglio dire l’expertise del consumatore. Consumatore che, oggi più che mai, è corretto definire prosumer (produttore e consumatore). Bisogna coinvolgerlo e  renderlo partecipe della realizzazione di un prodotto o servizio.

In un modo del tutto particolare la Durex sta percorrendo questa strada. Offre ai propri consumatori la possibilità di divenire dei co-produttori. Da ieri infatti è partita un’operazione molto innovativa: la “Durex Academy”.

n1478856239_6070

Basta un semplice click al link del sito per avere la possibilità di iscriversi e partecipare alla selezione per diventare Collaudatore/Collaudatrice dei prodotti Durex per tutto il 2010.

Effettuata l’iscrizione, l’aspirante collaudatore/collaudatrice dovrà seguire le 4 sessioni dei Corsi di Feeling, Libertà e Divertimento. Ad ogni fine sessione affronterà dei test che gli daranno un punteggio per partecipare alla selezione finale. Il tutto correlato da videolezione di ripasso della professoressa Clara.

Alla fine dei corsi i ragazzie e le ragazze con il punteggio più alto passeranno ala seconda fase nella quale sarà chiesto loro di realizzare ed inviare una mini-tesina e un video in cui spiegare le motivazioni per cui Durex dovrebbe sceglierli. Il ragazzo e la ragazza che più di tutti dimostreranno di rappresentare lo spirito Durex saranno eletti Collaudatore e Collaudatrice.

Fonte: MyMarketing


Buone vacanze…

5 agosto 2009

Dopo alcuni giorni di forzata assenza, ufficialmente Il Guerrillero vi saluta e vi augura buone vacanze.. ci rivediamo a settembre!

Vi lascio con questo video che non è recentissimo, è datato infatti 2008, ma scoperto solo pochi giorni fa.

Il protagonista è Matthew Harding che nel 2003 stanco del proprio lavoro partì con l’obiettivo di realizzare il suo sogno: viaggiare in giro per il mondo. Ad un primo video da lui realizzato, dopo il grande successo ottenuto, ne seguì un secondo (quello che vi mostro) sponsorizzato dalla Stridegum.

Credo che un video così sia un ottimo concentrato di ingredienti per iniziare queste vacanze…. A presto!

Il sito ufficiale: Wherethehellismatt


Avete ancora sete?

17 luglio 2009

Ieri mostravo una campagna realizzata dall’UNICEF volta ad attirare l’attenzione sul problema delle acque inquinate nei paesi sottosviluppati.

Sulla stessa tematica e nella stessa (o almeno simile per l’elemento utilizzato) modalità è stata realizzata questa che vi presento oggi ad opera dell’agenzia Sullivan Higdon & Sink di Kansas City per l’organizzazione WaterPartners.

Si tratta di una campagna virale nella quale si pubblicizza L’Desh Fresh, una bottiglietta di acqua sporca.

Il video è accompagnato da un sito web e da una pagina su facebook, il tutto ovviamente creato ad hoc.

Fonte: Viralmente


Primo flashmob invisibile

15 luglio 2009

Ne abbiamo visti di tutti i tipi.

Realizzare flashmob sta diventando una “moda”. Tutto a scapito del mezzo, sempre meno originale ed efficace.

Ma in questa ondata di omogeneità c’è chi si differenzia e gioca sull’ironia creando il primo flashmob invisibile.

Ideato da Torke per generare traffico verso il blog Invisible Red.

Fonte: Invisiblered


Susan Boyle sbarca su The Sims 3

29 maggio 2009

Una donna bruttina , impacciata e un pò goffa. Mai stata baciata. Età 47 anni ma, per dirlo carinamente, dall’aspetto molto più maturo. Un talent show (Britains Got Talent:), un palco e una voce meravigliosa. Pochi minuti sono bastati per zittire chi ridacchiava e lasciare tutti senza parole.

Capito di chi si tratta? E’ impossibile che la risposta sia no.

Susan Boyle.

Se ne parla da settimane della sua performance. Le visualizzazioni dei video hanno raggiunto numeri impronunciabili.

Eccola:

Susan_Boyle

Date un pò uno sguardo anche al video. 😉

La EA games ha pensato bene di sfruttare la notorietà e il successo della Boyle creando un suo alter ego nel mondo del videogames The Sims. Per promuovere The Sims 3, e farle gli auguri per la prossima finale dello show, è stato diffuso in rete questo viral:


Samsung: il trucco è stato svelato

11 maggio 2009

Settimane fa ha destato molta curiosità il virale della Samsung per promuovere il nuovo modello I8910 HD phone.

Abbinato a questo video è stato creato un mini concorso “Our challenge: guess how we did this” direttamente su youtube che esortava gli utenti a capire quale stratagemma si celava dietro questo “effetto sparizione”.

L’operazione ha riscosso un enorme successo considerando il tamtam che ha avuto in rete. Se ne è parlato in molti  blog ed  innumerevoli sono state le ipotesi di soluzione espresse nei commenti al video.

Molti l’avevo capito. Da oggi è online il video che spiega il trucco: