Amnesty International: pranzo da galeotto

22 Mag 2009

Ieri ho parlato dell’operazione promozionale realizzata per alcuni documentari in onda sul canale National Geographic.

Quella che vi mostro oggi è un’operazione che ha utilizzato la stessa modalità per una stessa problematica.

A realizzarla è l’agenzia Hype, ad averla commissionata è Amnesty International. Si tratta di una campagna di sensibilizzazione e di denuncia per la condizione di detenzione dei prigionieri in Myanmar, Birmania.

Poiché molti dei detenuti sono studenti ingiustamente imprigionati, la campagna ha avuto luogo nelle mense per studenti.

amnesty-hrvatske-plate-1_thumb

Fonte: Osocio

Annunci

Non essere complice, denuncia!

7 Mag 2009

Spesso è dal sociale che provengo le azioni di guerriglia più forti e d’impatto. A volte, per comunicare un importante messaggio, si osa fino al limite del turbamento emotivo.

Dal 2007 al 2008 le violenze domestiche in Portogallo hanno subito un preoccupante aumento. Amnesty International ha attuato una campagna  per denunciare tutto ciò.

L’omertà e il silenzio frequentemente sono i complici di questi episodi di brutalità. L’invito che l’associazione fa è denunciare i carnefici, denunciare chi compie questi gesti disumani.

Si affida alla McCann Erickson per comunicare questo messaggio.

L’agenzia decide di attuare un’azione davvero scioccante: nei bagni dei locali di Lisbona riempie i dispenser di un sapone dal colore e dalla consistenza del tutto simili al sangue.

All’iniziale terrore susseguiva la consapevolezza quando si leggeva questo:

3503838116_55b7961555

amnesty1

Fonte: adsoftheworld


Amnesty International: no alla tratta degli esseri umani

6 Mag 2009

I diritti umani lo scorso anno hanno compiuto 60 anni.

L’Amnesty International, in Germania, per celebrare questo anniversario  ha realizzato“Frau im Koffer” (Donna in valigia), una campagna contro la tratta degli esseri umani.

Il nastro trasportatore di un aeroporto tedesco si è trasformato nel supporto della campagna che ha come protagonista  questa valigia e il suo singolare contenuto.

frau-im-koffer-412x280

woman-in-suitcase

Fonte: directdaily