Busvertising

15 luglio 2009

Toys direct è un negozio online di giocattoli.

Per generare traffico verso il proprio sito, ha realizzato questa campagna ambient applicando degli stickers sugli autobus.

toysbus-600x352

Fonte: Scaryideas

A voler essere sinceri, al primo sguardo si è tentati a credere che si tratti di una promozione per le pile Duracell. Non si può negare che il richiamo alle batterie “che durano di più” sia immediato.

Vi mostro allora un’operazione ideata dall’agenzia BBDO di Dubai, questa volta davvero per Duracell.

duracell_book

Fonte: Adsoftheworld


Siete in grado di resistere alla crisi?

12 giugno 2009

Crisi economica. Se ne parla ovunque ma credo che così nessuno ancora l’aveva fatto.

The Economist, noto magazine londinese,  decide non solo di parlarne ma di cavalcarla!

A Dallas in Texas un toro meccanico con il messaggio “How long can you stay on?” sfida la resistenza dei passanti, resistenza che allude ovviamente alla crisi.

bulls-reprint

L’installazione è stata realizzata dall’agenzia BBDO di New York.

Fonte: Ibelieveinadv


Just for Jeep

25 aprile 2009

In Messico, la BBDO ha progettato una campagna per rafforzare il marchio Jeep. L’obiettivo dell’operazione è presentare il brand come la migliore scelta nell’off road ed evidenziare le sue straordinarie capacità e le sue prestazioni.

Durante il periodo estivo, sono stati collocati tre billboard su strade fuori città altamente trafficate.

L’agenzia, attraverso questa campagna dal costo irrisorio, è riuscita a promuovere l’essenza del brand, la sua u.s.p.

jeep-exits-acapulco

jeep-exits-eterna-juventud

jeep-exits-puerto-escondido

Fonte: bestadsontv


Alcuni la chiamano segnaletica orizzontale…

22 aprile 2009

Il marketing non convenzionale, attraverso l’ambient advertising, cerca di raggiungere un pubblico sempre più impermeabile ai messaggi veicolati attraverso i media tradizionali. Trasforma e utilizza elementi dell’arredo urbano per stupire e far penetrare nel quotidiano un messaggio pubblicitario.

Spesso, ad essere mezzo di comunicazione, è la segnaletica stradale, sia quella verticale che orizzontale. Tra le più utilizzate c’è indubbiamente l’attraversamento pedonale, altrimenti detto striscia pedonale o “zebra”.

Per rendere l’idea ho scelto alcune delle più singolari:

faixaBrasile – agenzia OpusMùltipla. Per diffondere la notizia dell’inizio dei saldi nel centro commerciale Curiba, le strisce pedonali si sono trasformate in un codice a barre pubblicitario.

*****

immagine23

Victoria, Australia – agenzia Grey di Melbourne. Il claim della campagna:“don’t be a tosser, bin your butt’s”. Un problema serio della città australiana sono le cicche delle sigarette gettate per strada.Per sensibilizzare i cittadini è stata attuata questa temporanea azione di ambient.

*****

mini-guerrilla-marketing2

La Mini è leader nell’utilizzo dell’unconventional. Poteva non utilizzare anche le strisce pedonali? Certo che no..

*****

meisterproper

Agenzia Grey Worldwide. Le striscie pedonali diventano un mezzo per comunicare la forza pulente del prodotto, il noto MastroLindo.

*****

immagine11

India- agenzia Orchard Advertising. Facile intuire il soggetto da promuore: un parrucchiere, il Bubbles Hair Salon. Lo strumento del lavoro si trasforma nell’attraversamento pedonale per i clienti.

*****

pcabars

Sidney- agenzia Saatchi & Saatchi.“Dont’ speed”: un’avvertimento agli automobilisti a rallentare in prossimità dell’attraversamento riservato ai pedoni.

*****

crosswalkads12

Portogallo- agenzia Draft FCB. Un’altra campagna di sensibilizzazione. Le strisce pedonali diventano una lunga lista dei nomi delle vittime di incedenti stradali. Il claim: “1/4 delle vittime degli incidenti stradali sono pedoni”.

*****

verkeersslachtoffers-3gr

Stessa tematica. Il claim “Una vittima di incidenti stradali su dieci è un pedone”.

*****

crosswalkads06

India,Mumbai- agenzia Contract. Per promuovere il turismo nel Sud Africa vengono utilizzate le “zebre”. Il claim: ” E’ più vicina di quanto si pensi”.

*****

fedexkinkos-1_02

New York – agenzia BBDO. Promozione per FedEx Kinko’s, catena di negozi specializzati nella stampa e copia di documenti.

*****

knobs2

Belgio-McCann Erickson. Ambiente per i preservativi Durex.

*****

strisce-pedonali-31

Italia, Cava de’ Tirreni (SA)- agenzia MTN Company. Per “Le settimane dell’Architettura e del Design”, le strisce pedonali sono state personalizzate dalle aziende aderenti al Consorzio Ceramisti Cavesi con decori floreali e astratti. Si tratta del primo esempio italiano di guerriglia applicata alla segnaletica orizzontale.

*****

immagine52

Germania-agenzia Start. Il claim:“More than zebras”. L’idea craetiva è sostituire il tradizionale attraversamento “zebra” con una nuova versione attraversamento “tigre”. Tutto ciò per promuovere lo zoo della città di Salzburg.




Ambient advertising da evidenziare

21 aprile 2009

Nel 2007, Stabilo, per promuovere l’evidenziatore Stabilo Boss e la sua lunga durata, utilizza l’ambient advertising.

La campagna è stata ideata dalla Grey di Hong Kong. L’idea creativa è utilizzare il movimento delle scale mobili per pubblicizzare il benefit del prodotto: la sua durata no stop.

Forse l’originalità non è proprio il tratto caratteristico di questa operazione.

Infatti l’utilizzo di un evidenziatore gigante è qualcosa di già visto.

Qualche anno prima la BBDO di New York l’ha impiegato  per FedEx Kinko’s, catena di negozi specializzati nella stampa e copia di documenti.

Ad essere convertiti in strumenti comunicativi sono le strisce gialle dei marciapiedi:

fedexkinko

Per la FedEx Kinko’s l’evidenziatore gigante non è l’unico caso di unconventional advertising. Ecco alcuni esempi di altre istallazioni:

fedexkinkos_shippingfedexkinkos_color fedexkinkos-1_0


Milky Way: guerriglia al caramello

17 aprile 2009

La location è la stessa: un supermercato. Ma rispetto al post precedente  l’intento comunicativo è totalmente differente.

Protagonista è una barretta di cioccolato al caramello: Milky Way (marchio del gruppo Mars).

Per rilanciare la nuova formula del prodotto, la BBDO di New York ha utilizzato i nastri trasportatori dei supermercati newyorkesi. Semplici stickers che mostrano la consistenza del caramello all’interno dello snack e che danno l’illusione delle sue proprietà.

L’azienda ha saputo sfruttare al meglio un lasso di tempo che generalmente provoca impazienza  e noia. L’attesa alle casse è un momento nella quale ci si guarda attorno ed è estremente semplice catturare l’attenzione.

Con semplicità e simpatia è riuscita a comunicare i core attributes del prodotto.

La BBDO per la promozione del Miky Way ha utilizzato la stessa idea in altre situazioni. In questo caso gli strumenti che veicolano il messaggio sono le cinture di sicurezza dei taxi americani. L’effetto tipico di quando si spezza uno snack al caramello è dato alla perfezione.

Ulteriore esempio ci proviene dal cinema. Questa volta è il nastro elimina code del bar a mostrare le caratteristiche del prodotto.